Il Cadore

Il nostro Cadore

Il Cadore è una piccola regione del nord-est Italia. Un angolo verde delle Alpi Orientali nell’alta provincia di Belluno. Area dolomitica di confine con il Friuli (Carnia), il Trentino Alto Adige e con L’Austria. Suddivisa in tre micro aree quali: la valle del Boite, il Centro Cadore con Auronzo ed il Comelico.

Regione montana dalle radici profonde; conserva tradizioni e caratteristiche di area dolomitica con grande valore e pregio sotto l’aspetto naturalistico e storico.

Il forte legame con la natura, ha da sempre condizionato la vita di queste vallate, dei piccoli paesi e dei loro abitanti, passando da un’economia agro-silvo-pastorale, al commercio del legname per arrivare all’industria dell’occhiale.

Il turismo venne attratto principalmente dal fascino sublime dei monti pallidi, dalla pace e dalla calma dei paesi, dove il tempo scorre ancora lento. 

Antelao, Pelmo, Sorapiss, Marmarole, Cristallo, Croda dei Toni, Longerini, Quaternà, Tudaio, Cridola sono solamente alcuni dei gruppi montuosi presenti nell’area. Infiniti sono perciò i possibili itinerari, che permettono di scoprire storia, cultura, borghi, antichi mestieri, natura incontaminata tra valli, forre, altopiani e cime solitarie; segretamente nascoste da fitti boschi e dai sentieri poco battuti. Rifugi, bivacchi, fienili e malghe testimoniano il continuo legame tra i valligiani e le “loro” montagne. Resti di fortificazioni militari, mulattiere ed appostamenti ricordano come i due conflitti mondiali, e prima le guerre d’indipendenza, abbiano profondamente modificato il territorio.

Ideale per un turismo green, sostenibile e lento, fatto di esperienze uniche ed irripetibili fatte di emozioni, sorprese e sensazioni perse.

... il tempo si era stabilizzato nella calma dell'autunno. Una splendida luna illuminava le nostre notti; ogni sentiero ci portava a qualche nuovo punto panoramico e il Cadore si imprimeva nella nostra memoria: un quadro dalla preziosa cornice
J.Gilbert

Escursioni in montagna

Le Dolomiti, patrimonio UNESCO, meraviglie uniche al mondo

Le Dolomiti esistono da sempre. Tuttavia la loro storia inizia con la loro “scoperta”, avvenuta verso la fine del XVIII secolo, epoca fondamentale per lo sviluppo della scienza e della cultura occidentale. Due possono essere considerate le date fondamentali della loro scoperta scientifica: la prima nel 1789, anno in cui Déodat de Dolomieu identificò la particolarità del minerale che compone queste montagne, chiamato poi in suo onore “Dolomite“.

La seconda è il 1822, anno in cui Leopold von Buch soggiornò a lungo in queste montagne per studiarne la “strana” stratigrafia. Questi uomini rappresentavano le figure culturali di maggior spicco d’Europa. Essi furono i primi a cogliere nelle particolarità geologiche e geomorfologiche di queste montagne la loro intrinseca bellezza, come testimoniano i loro scritti. L’importanza estetica delle Dolomiti inizia quindi con la divulgazione della scoperta scientifica, ma si diffonde pochi anni dopo con la prima letteratura di viaggio. Vennero infatti pubblicate le prime guide rivolte a viaggiatori ed esploratori, vedi nel 1837 editoria di Londra e titolo “Dolomite mountains”; nel 1864 “The Dolomite Mountains” di J. Gilbert e G. Churchill e nel 1868 “The Eastern Alps” di J. Ball.

Le Dolomiti possono quindi essere interpretate secondo due chiavi di lettura: quella scientifica e quella estetica. È significativo e non casuale, che l’iscrizione delle Dolomiti alla Lista Patrimonio Mondiale Unesco, avvenuta il 26 giugno 2009, sia stata proposta contemporaneamente per i valori geologico-geomorfologici ed estetico-paesaggistici. Questo è si un riconoscimento straordinario, ma implica forte impegno e responsabilità in merito alla protezione e allo sviluppo sostenibile di questa splendida regione alpina. I 9 sistemi dolomitici del bene Unesco costituiscono un insieme selezionato di eccezionalità ed importanza universale.
Per più informazioni potete visitare il Sito web ufficiale delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO

  • Le Dolomiti patrimonio Unesco
  • Alba ed emozioni in montagna
  • montagne in bianco e nero Cadore Dolomiti
  • Le Dolomiti
  • visite guidate a tema Dolomiti